:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Padre uccide la figlia disabile. "La responsabilità è sociale"

Stamattina a Forlì un uomo di 73 ha ucciso la figlia 46enne, gravemente disabile. La riflessione “a caldo” di Marina Cometto, mamma anziana di una donna disabile ormai adulta. “Non si gridi allo Stato assassino: sono sopratutto amici, vicini e parenti a dover farci sentire meno soli, aiutandoci a non temere il futuro”

Benvenuto su RS, l’agenzia giornalistica di Redattore Sociale.

Questa notizia è riservata agli abbonati.
Effettua il e accedi alla notizia. Oppure:

Scopri come abbonarti Vai alla homepage
di RS Agenzia
Vai a
Redattore Sociale