:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

A Bologna il webdoc "La linea del nemico", sulla "gelida" accoglienza a Belgrado

Al gelo, sotto la neve, con l'unico riparo di un capannone dismesso. Per i migranti in fuga da guerre e persecuzioni bisogna passare anche da questo, sfidando le temperature sottozero e la fame. Paolo Munari Mandelli, fotografo bolognese, nel 2017 e' stato in uno dei crocevia delle rotte dei migranti, non lontano dalla stazione dei treni di Belgrado, trovando una situazione umanitaria all'estremo

Benvenuto su RS, l’agenzia giornalistica di Redattore Sociale.

Questa notizia è riservata agli abbonati.
Effettua il e accedi alla notizia. Oppure:

Scopri come abbonarti Vai alla homepage
di RS Agenzia
Vai a
Redattore Sociale